CREA-ING Home

Materiale Divulgativo

Home Chi Siamo L'Ingegneria Agraria
L'Ingegneria Agraria

 

Le macchine e l’organizzazione dell’ uso di queste nelle aziende agricole, sono state nel secolo appena trascorso il mezzo più importante per migliorare il livello di vita nelle campagne ed aumentare la produzione per addetto. Alla fine dell’ottocento, per quattro addetti in agricoltura, vi era un addetto ai servizi; alla fine degli anni cinquanta, questo rapporto era variato da 4:1 ad 1:1, per invertirsi con legge esponenziale tanto che alla fine del novecento il rapporto risultava essere di più di trenta addetti ai servizi e all’industria per uno dell’ agricoltura.

In tutte le nazioni industrializzate, la ricerca in ingegneria agraria è considerata strategica per il settore agricolo essendo l’ investimento in macchine, attrezzature e strutture più del 70% dell’investimento globale in una azienda agraria.

L'Italia è fra i primi produttori al mondo di macchine per l'agricoltura, e detiene il primato per la varietà di tipologie ed assortimento: ma il nostro tessuto produttivo è composto, se si eccettuano pochi grandi gruppi di dimensioni globali, da piccole e medie imprese, proprio quelle che trovano maggiori difficoltà a collegare l'inventiva e l'adattabilità ad una solida preparazione scientifica.

Una piccola azienda metalmeccanica, difficilmente può investire in ricerca, eppure le imprese di questa classe dimensionale sono proprio quelle più disponibili a rincorrere l'innovazione, non essendo condizionate da una produzione "storica" e con una consolidata pre-senza sul mercato. Quella snellezza strutturale che rappresenta altrimenti un fattore di successo, in termini di flessibilità della produzione, finisce per diventare un vincolo rispetto alle prospettive di sviluppo. Sono quindi proprio queste le aziende più idonee a mettere in pratica i brevetti e le idee sviluppate dalla ricerca applicata, ed a trasformarli in un prodotto commercialmente valido.

Non bisogna inoltre dimenticare che le condizioni della nostra agricoltura non ci consentono di importare direttamente da altri contesti agricoli troppo

diversi dai nostri le tecnologie che ci mancano, a pena di gravi insuccessi e di sensibili perdite economiche.

Il comparto agro-meccanico ha quindi bisogno di un'attività di ricerca di qualità, che sappia trovare e sperimentare le soluzioni migliori per aumentare la competitività anche nei settori meno articolati, o più nuovi, del nostro sistema produttivo.

Per questa ragione il settore ingegneristico comprende oltre al settore della meccanica e meccanizzazione agricola, pure quello dell’ idraulica agraria, delle costruzioni, dell’ impiantistica zootecnica, dell’industria agroalimentare, della automazione e della robotica nonché dell’informatica applicata al campo agricolo, tutti temi di rilevanza strategica per lo sviluppo dell’agricoltura sostenibile.

Inoltre negli ultimi anni anche il settore agro energetico è diventato di grande interesse per l’agricoltura nazionale che ha già affrontato la riconversione di diverse filiere produttive, ritenute non prioritarie dall'evoluzione della politica agricola comune. Altre filiere produttive devono invece confrontarsi ogni giorno con margini sempre più esigui, determinati dal restringimento della forbice fra i costi di produzione ed i prezzi – in contrazione – dei prodotti agricoli.

In questo settore la ricerca pubblica in campo ingegneristico può dare un contributo rilevante, trasferendo i risultati delle attività in atto non solo attraverso pubblicazioni scientifiche di respiro internazionale, ma anche direttamente agli imprenditori agricoli ed agro-industriali italiani.

 

Le possibili sinergie tra il mondo della ricerca ed il mondo imprenditoriale nei settori in rapido sviluppo come quello agro-energetico, possono portare alla veloce applicazione delle innovazioni tecnologiche prodotte dalla ricerca in grado di determinare un minor impatto ambientale, maggiori rese economiche e bilanci energetici favorevoli.



Laboratorio per la sperimentazione avanzata sulla produzione energetica da biomasse
 

Eventi

Non ci sono eventi al momento.


Sede Centrale: Via della Pascolare, 16 | 00015 Monterotondo (RM)

T +39 06 906.751 | F +39 06 906.255.91

@ ing@entecra.it | @ ing@pec.entecra.it

C.F. 97231970589 | P.IVA 08183101008 | C.U.U. P7SRQD

Laboratorio di ricerca: Via Milano, 43 | 24047 Treviglio (BG)

T +39 0363 49603 | F +39 0363 49603

@ ing.bg@entecra.it | @ ing.bg@pec.entecra.it


Webmaster: Ing. FIGORILLI Simone. CRA-ING | Unità di ricerca per l'Ingegneria Agraria